F
Booking Online
Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4

Isole Tremiti, i caraibi dell’Adriatico

Selvagge e affascinanti, ecco l’escursione da non perdere

San Domino, San Nicola, Capraia, Pianosa e Cretaccio e infine lo scoglio della Vecchia. Sono queste le sei isole, ognuna con le sue caratteristiche, che faranno da cornice all’escursione più affascinante che vi sarà proposta durante il vostro soggiorno all’Hotel Meridiano a Termoli.

Acque cristalline e fondali rocciosi sono lo scenario ideale per chi ama lo snorkeling e le immersioni. Sub e apneisti possono godere già a pochi metri di profondità, di panorami subacquei eccezionali, della compagnia di infinite specie di pesci e molluschi e di una vegetazione marina variegata e quasi del tutto intatta.

Per chi ama invece starsene sdraiati al sole, l’isola di San Domino è l’ideale. E’ qui, sull’isola più grande, che si trova l’unica piccola spiaggia di sabbia dell’intero arcipelago ed è sull’altopiano di San Domino che potrete scegliere tra diverse strutture ricettive e ristoranti. Il profumo e il fresco delle pinete che ricoprono l’isola sapranno regalarvi sensazioni piacevoli e momenti indimenticabili.

L’isola di San Nicola è più indicata per chi ama la storia e l’archeologia. E’ qui che risiedono i circa 500 abitanti ed è qui che si erge il grandioso complesso dell’abbazia benedettina collegato alla chiesa di Santa Maria a Mare risalente al XI secolo.

Capraia, detta anche Capraria o Capperaia, per la notevole quantità di piante di cappero che vivono sulla sua terra, è la seconda isola tremitese per estensione. Seppure molto grande, circa 1600 per 600 metri, è completamente disabitata e ospita diverse specie animali che vivono in assoluta libertà.

Cretaccio è l’isola chiamata così perché è formata da un grande scoglio argilloso. E’ l’isola più piccola dell’arcipelago ed è anch’essa disabitata ma, proprio per questo, sulla sua superficie vivono centinaia di Diomedee, gli uccelli emblema delle Isole Tremiti. Si tratta di una specie particolare simile a quella dei gabbiani. Sono uccelli che emettono un verso stridulo che ricorda il pianto di un bambino. La leggenda vuole che si tratti delle anime dei marinai di Diomede, eroe greco fuggito da Troia e rifugiatosi per primo in queste isole.

Pianosa che appare ai visitatori come un semplice pianoro roccioso privo di vegetazione e disabitato, in realtà nasconde le sue meraviglie sott’acqua. Infatti, se tutto l’arcipelago delle Isole Tremiti nel 1989 è stato dichiarato riserva naturale totale; questo ha fatto sì che i suoi fondali si siano arricchiti di migliaia di specie ittiche e di una flora marina di incredibile splendore.

Lo scoglio della Vecchia è chiamato in questo modo a causa di una leggenda; si dice infatti che nelle notti di tempesta, su questo lembo di terra emerso dal mare, appaia una vecchia strega intenta a filare.

Una giornata alle Isole Tremiti trascorrerà in fretta tra le diverse proposte che riceverete dagli operatori turistici locali. Una gita alla grotte, che si aprono lungo le pareti rocciose di San Domino, vi regalerà sensazioni insolite e piacevoli; la grotta del Bue Marino, le Rondinelle, la grotta delle Viole, sono solo alcuni degli antri che vi affascineranno a San Domino. In vacanza alle isole Tremiti potrete approfittare per un’escursione in barca facendo pesca turismo e consumando il vostro pranzo a base di pesce al largo. Potrete scegliere di partecipare a un’immersione con le bombole in cerca dei fondali più suggestivi o di fare un trekking di San Domino a piedi o in bicicletta avvolti dal profumo delle pinete.

Condividi:
Contattaci:
Tel. +39.0875 705946 Fax +39.0875 702696
info@hotelmeridiano.com